Rebirth

Il focus del lavoro è la figura umana completamente nuda. Nuda anche della sua stessa pelle. E’ rannicchiata ( quasi ricorda un embrione). E’ fragile ma è protetta da dei deboli anelli di luce. Sta per avvenire, faticosamente, la sua rinascita. Come gran parte dei miei lavori nasce da un improvvisazione che scaturisce da un pensiero latente che riesco a mettere a fuoco solo dopo avere terminato il lavoro. Il periodo di realizzazione coincideva con un periodo di stanchezza psicologica ( e fisica ) personale. Osservare l’opera finita, anche a distanza di tempo, mi dà sollievo.

Disponibile su Superrare da: